logo silvia ciani

Biologo Nutrizionista

Alice in the WisdomLand

Alice e la Dieta vegetariana: è sempre la scelta più giusta?        

di Alice Guazzini e Silvia Ciani  

 Il modello alimentare vegetariano è sicuramente sano, tuttavia, come ogni tipologia di dieta, le scelte individuali possono variare ampiamente da persona a persona, portando o meno ad effetti collaterali. Tenendo conto di questa variabilità individuale, un recente studio inglese pubblicato sulla rivista BMC Medicine ( DOI: 10.1186/s12916-022-02468-0) ha evidenziato che un campione di donne di età compresa tra i 35 e i 69 anni che seguivano una dieta vegetariana avevano un maggior rischio di fratture dell’anca rispetto a quelle che seguivano un regime alimentare che comprendeva anche pesce o carne. Inoltre, sono state indagate le potenziali associazioni tra ciascun gruppo dietetico e il rischio di frattura dell'anca in base alla modifica dell’indice di massa corporea (IMC).         

Leggi tutto: Alice e la Dieta vegetariana: è sempre la scelta più giusta?        

Alice In The WisdomLand e le matricole

di Alice Guazzini e Silvia Ciani

Il periodo universitario può essere un periodo critico per i ragazzi perchè può aumentare il rischio di incorrere in cattive abitudini come la scarsa attività fisica, la bassa aderenza alla dieta mediterranea, l’elevato consumo di cibi ricchi di grassi, zuccheri, trash food e alcol. Queste condizioni possono stravolgere lo stile di vita e promuovere un aumento di peso che può persistere in età adulta ed avere conseguenze importanti sullo stato di salute.

Un recente studio pubblicato su Nutrients, ha analizzato questi comportamenti in un campione di 584 studenti universitari (di 20 anni circa) di Madrid.

Leggi tutto: Alice In The WisdomLand e le matricole

Alice in the WisdomLand e la perdita di peso

Di Alice Guazzini e Silvia Ciani

L'obesità rappresenta un importante problema di salute pubblica. Contribuisce al carico complessivo di malattie e mortalità nonché diminuisce la qualità della vita. Numerosi sono i fattori che possono influenzare negativamente l'efficacia dei trattamenti dietetici per l'obesità: fattori fisici, ambientali ed emotivi, ma anche una predisposizione genetica degli individui. Infatti, una storia familiare di obesità, peso corporeo elevato alla nascita e obesità durante l’infanzia possono incidere anche in maniera importante nella capacità di perdere peso in età adulta.  Innumerevoli nella pratica clinica infatti sono le storie di diete intraprese, piu' o meno fallimentari in quanto non prevedibili nei risultati e deludenti rispetto alle aspettative e quindi abbandonate. 

Leggi tutto: Alice in the WisdomLand e la perdita di peso

Alice In The WisdomLand e Il cioccolato fondente

di Alice Guazzini e Silvia Ciani 

E’ormai noto da tempo quanto il cioccolato fondente, il cosiddetto “cibo degli dei”, abbia numerosi benefici anche in termini di disturbi dell’umore, agendo attraverso l’asse intestino-cervello. Ma qual è la quantità corretta che permette a questo cibo funzionale di avere degli effetti positivi? A tal proposito è stato pubblicato sul Journal of Nutritional Biochemistry, uno studio in cui si afferma che 30 grammi di cioccolato extra fondente 85%, cioè tre quadratini al giorno, possono essere la misura opportuna per permettere a questo cibo divino, di avere effetti sull’umore e farci “raggiungere così la felicità.”

Leggi tutto: Alice In The WisdomLand e Il cioccolato fondente